Parrocchia

Il nostro patrono, San Giulio

Giulio (Roma, ... – Roma, 12 aprile 352) è stato il 35° vescovo di Roma e Papa della Chiesa cattolica, che lo venera come santo. Fu Papa dal 6 febbraio 337 - dopo una sede vacante piuttosto lunga di cui si ignorano le cause - alla sua morte. Il suo pontificato è ricordato principalmente per la posizione ferma e ponderata che assunse nella controversia ariana, della quale esistono abbondanti testimonianze. Riguardo alla vita interna della Chiesa romana durante il suo pontificato non esistono informazioni certe. Fece erigere due nuove basiliche: la Basilica di Santa Maria in Trastevere e la Basilica Julia (l'odierna Basilica dei Santi XII Apostoli). Alla sua morte fu sepolto nelle catacombe di San Calepodio, e poco dopo la sua morte iniziò ad essere venerato come santo. Nel 790, il suo corpo fu traslato, da Papa Adriano I, a Santa Maria in Trastevere. La sua festa ricorre il 12 aprile.

I Canonici Regolari dell'Immacolata Concezione

La Parrocchia è affidata ai

Canonici Regolari dell'Immacolata Concezione

 

Un nome antico

Canonico: dal greco "canon" che significa regola, misura, ma anche elenco, catalogo.       Canonico è quindi colui che è iscritto nell'elenco dei sacerdoti al servizio di una chiesa particolare.

Regolare: dal latino "regula", perché questi Canonici hanno voluto mettere a fondamento della loro vita in comune l'osservanza di una Regola, precisamente quella di Sant'Agostino.

Immacolata Concezione: è stato Pio IX, il Papa del dogma dell'Immacolata (1854), a dare questo nome alla nascente Congregazione.

Celebriamo la nostra festa di Comunità il giorno dell'Immacolata, 8 dicembre.

  

Una storia secolare

Sull'antico tronco canonicale, che si ispirava alla comunità religiosa di cui si era circondato a Tagaste il vescovo Sant'Agostino (395), il sacerdote francese dom Adrien Gréa (1828 - 1917) volle far rivivere un nuovo ramo e restaurare in Francia una forma di vita religiosa e sacerdotale, scomparsa dopo la rivoluzione francese.

Nel 1871, dom Adrien Gréa fonda i Canonici Regolari dell’Immacolata Concezione, una Congregazione di diritto diocesano: secondo il desiderio del fondatore, il clero delle diocesi può avere l’alternativa della vita comune (diventando canonici e rimanendo sotto l’autorità diretta del Vescovo locale) o della vita solitaria (rimanendo preti diocesani). 

All'inizio del 1900 i Canonici Regolari dell'Immacolata Concezione mettono radici in Italia e dal 1961 entrano nella Confederazione dei Canonici Regolari di Sant'Agostino.

La festa principale della Confederazione è quella di tutti i Santi dell'ordine canonicale, il giorno 8 novembre.

 

La nostra spiritualità

si richiama

  •  alla vita apostolica dei primi cristiani;
  • agli scritti, all'ideale ed all'esempio di Sant'Agostino;
  • all'ideale religioso, teologico e pastorale di dom Gréa, nostro fondatore;
  • alla fedeltà a Regola e Costituzioni C.R.I.C.

è vissuta:

  • nel servizio pastorale in una chiesa locale;
  • nel carisma della carità sacerdotale e fraterna;
  • nella celebrazione comunitaria della Liturgia;
  • nella devozione a Maria Immacolata

 

Un presente da vivere

 Come religiosi viviamo la vita comune e ci impegniamo all'amore e alla pratica dei voti di castità, povertà ed obbedienza.                                                                                                                  Come sacerdoti ci dedichiamo a tutti gli impegni del ministero pastorale sotto la guida dei Vescovi e dei nostri Superiori.

Oggi i C.R.I.C. sono presenti in Europa (Italia, Francia, Inghilterra) e in America (USA, Canada, Perù, Brasile). Maggiori informazioni sul sito www.cricitalia.com

I nostri sacerdoti

Padre Riccardo Belleri

Vice parroco: Padre Gigi Franchini